Il Comitato considera il confronto con le Istituzioni sul tema della fusione tra le due Nocera l’unico metodo utile a disegnare il futuro della nostra comunità.

Purtroppo questo confronto ci è stato, fin ora, sempre negato: noi non demordiamo e continueremo a chiederlo con maggiore forza, convinti che non si possa precludere ai cittadini di essere informati e di esercitare i propri diritti.

Attendiamo fiduciosi che si possa passare dai NO senza ragioni di questi mesi a ragionare sui pro e sui contro della Fusione in maniera matura, corretta e nell’esclusivo interesse dei nocerini.